Menu
Mostra menu

Calendario storico

Anno 2015 - Le Stazioni, le tante case di una sola grande famiglia

Calendario storico dell'Arma dei Carabinieri 2015 - Le Stazioni, le tante case di una sola grande famiglia

Testo pagina destra

"La caserma pel Carabiniere è la propria casa, è il luogo suo di residenza, ove deve passare i propri giorni e compiervi i suoi doveri”. Così esordisce il capitolo “Contegno nelle Caserme” del Galateo del Carabiniere, edito nel 1879 dal Capitano Gian Carlo Grossardi.
Passando a trattare della presenza nelle Stazioni dei militari ammogliati, l’autore non esita ad affermare che: "... la famiglia di un militare che si rispetti deve usare della massima riservatezza, ed imponendo anche a sé stessa dei sacrifici". L’essere i famigliari di "... individui per buona condotta e saviezza distinti ..." assegna loro un ruolo ben più gravoso e non codificato, la condivisione dei valori e dei sacrifici propri del Carabiniere.

Didascalia alle immagini

La Stazione dei Carabinieri non cessa di essere il punto di riferimento per la cittadinanza: sopra, i militari della Stazione Carabinieri di Pesaro, nel 1930, posano per la foto ricordo della Festa dell’Arma; sotto, la stessa ricorrenza celebrata a San Giovanni a Teduccio (Napoli), nel 1924, con la partecipazione delle autorità locali e di una elegante rappresentanza femminile; al centro, i militari della piccola Stazione di Sessano, in Umbria, in compagnia di un commilitone pluridecorato, in congedo.