Menu
Mostra menu
  • >
  • Editoria
    >
  • Calendario Storico
    >
  • Il Calendario
    >
  • Anni 2009-2000
    >
  • 2008
    >

Calendario storico

Anno 2008 - Febbraio


Sci di fondo  Sci di fondo


Testo pagina di sinistra

Chi fa squadra vince! La Gazzetta dello Sport da 111 anni, i Carabi¬nieri da oltre 190. E qualcosa ci unisce: lo stesso amore per lo Sport. Dagli slalom di Alberto Tomba alle stoccate di Aldo Montano, tante imprese hanno contribuito alla popolarità degli atleti dell'Arma, nei cui confronti la storia olimpica italiana è fortemente debitrice. Da campioni esuberanti e solari a fenomeni silenziosi ed affidabili, di quelli che non tradiscono mai, come Armin Zoggeler, che con il suo slittino scivola imprendibile su di una carriera unica ai mondo. Nel mondo dello Sport è proprio nelle discipline più lontane dal professionismo che l'apporto di un gruppo sportivo militare diventa decisivo. Un sostegno quotidiano per alimentare i sogni olimpici di centinaia di atleti. Dietro i successi dei Giochi di Torino 2006 di Giorgio Di Centa e Pietro Piller Cottrer ci sono migliaia di estenuanti chilometri di allenamento. Un percorso condiviso da colleghi e compagni di squadra. Dalle arti marziali al biathlon, da Selva di Val Gardena a Napoli, l'impegno dei Carabinieri in oltre 50 anni è diventato sempre più ampio. Ed ai Giochi di Atene 2004 è stata colmata anche l'ultima lacuna: le donne hanno iniziato a contribuire ai successi. Nel nome delle pari opportunità, infatti, oggi molte campionesse indossano la divisa da Carabiniere. Campionesse belle e vincenti. Come l'Arma.

CARLO VERDELLI
Direttore de "La gazzetta dello Sport"


Testo pagina di destra

Lo Sci di fondo è la specialità che, meglio di ogni altra, coniuga nei Carabinieri l'aspetto agonistico all'attività di servizio. La lunghezza dei percorsi, i "fuori pista" praticati in tempi passati come sfida al pericolo, hanno aumentato dette generazioni di Carabinieri sciatori, tra cui Pierino Confortola, Alfred Runggaldier, Markus Kostner e Giuseppe Ploner, culminate con i trionfi alle recenti Olimpiadi invernali dì Torino dei Vicebrigadiere Giorgio Di Centa, dell' Appuntato Scelto Pietro Piller Cottrer e dell'Appuntato Scelto Silvio Fauner, rappresentati nella pagina a fianco. Da ricordare inoltre che in una delle specialità dello Sci di fondo, la Marcialonga, fu il Carabiniere Ulrich Kostner a vincerne nei 1971 la prima edizione.