Menu
Mostra menu
  • >
  • Editoria
    >
  • Calendario Storico
    >
  • Il Calendario
    >
  • Anni 2009-2000
    >
  • 2003
    >

Calendario storico

Documenti da scaricare
Anno 2003


Mese di ottobre - pagina di sinistra Immagini tratte da "Don Matteo"




Testo pagina di sinistra

Sedici episodi costituiscono il tetto massimo per una serie di sceneggiati messi in onda senza interruzione dalla televisione italiana. "Don Matteo" ha toccato tale tetto puntando su due personaggi chiave della nostra società, il Parroco e il Maresciallo dei Carabinieri, titolari assoluti di situazioni ambientali tipiche del mondo di provincia. Legati da impegni concorrenti nell’amministrare assistenza spirituale il primo, protezione il secondo, i loro ruoli alcune volte si identificano e, più spesso, vengono invertiti, come nel caso di Don Matteo che, alla fine di un rito funebre, inforca la bicicletta e corre all’inseguimento dell'autore di un reato. La concorrenza fra i due personaggi è la chiave di sviluppo della serie: una concorrenza non voluta, ma istintiva, inconsapevole, addirittura cordiale. Più spesso si tratta di collaborazione: Don Matteo organizza una trappola per un assassino, che poi i Carabinieri arresteranno; in chiesa scambia sguardi d'intesa, durante la celebrazione della Messa, con un Carabiniere e scopre che il comportamento del militare non riguarda la sua attività d'istituto; qualche volta esagera ed è costretto a lasciare il paese, ma grazie ai Carabinieri, che hanno chiarito ogni cosa, egli resta a gestire la sua parrocchia. Le situazioni, tutte verosimili e forse accadute, si svolgono nella piacevole consapevolezza che Parroco e Maresciallo stanno sempre dalla parte del bene.