Menu
Mostra menu
  • >
  • Editoria
    >
  • Calendario Storico
    >
  • Il Calendario
    >
  • Anni 1999-1990
    >
  • 1999
    >

Calendario storico

Anno 1999


Mese di maggio - Pagina di sinistra Carabiniere ciclista in uniforme ordinaria con mantello



Testo pagina di sinistra

Non c'era tempo per celebrazione luna di miele perché tutto avveniva in una rovente atmosfera rivoluzionaria. Garibaldi doveva proteggere l'esercito dei ribelli dalla flotta imperiale brasiliana che sia avvicinava minacciosa al porto di laguna. Aveva una nuova nave, la Rio Pardo, ed era ammiraglia della piccola flotta dei rivoluzionari. Anita – era giovanissima, appena diciottenne – pretese di salire a bordo al fianco dell'amato, e fu proprio il suo vigore , il suo coraggio a restituire la fiducia ai guerriglieri che spaventati, si erano nascosti sottocoperta. Lei agitava una sciabola e gridava"Mais fogo, mais fogo!" (Più fuoco, più fuoco!). Quei farrapos, gli straccioni, come erano chiamati, si sentirono punti nel vivo. Bisognava reagire, e ripresero a combattere, altrimenti che uomini erano mai? Non meno coraggio dimostrava Anita negli scontri terrestri, sempre a cavallo e sempre con la spada sguainata. Fu catturata dai soldati del governo brasiliano, ma riuscì a fuggire. Ancora galoppava quando improvvisamente rivelò a Josè di essere in avanzato stato di gravidanza. Il 16 settembre del 1840 nasceva nello sperduto villaggio di Sao Luid de Mostardas il loro primo figlio fu chiamato Menotti Domingo, in onore sia del patriota condannato a morte dal tiranno di Modena Francesco IV, sia del padre di Garibaldi, Domenico. Josè aveva trentatre anni. I repubblicani riograndini perdevano e si ritiravano davanti alle truppe imperiali di don Pedro II, il quale, ormai maggiorenne, aveva saldamente preso nelle sue mani il timone del paese. I ribelli si dividevano in lotte intestine, e Garibaldi decise di abbandonarli al loro destino. Così nel maggio 1841, lui, Anita e il piccolo Menotti lasciavano i compagni rivoluzionari accampati sulle montagne per dirigersi a sud, verso la capitale dell'Uruguay, Montevideo.