Menu
Mostra menu

Calendario storico

Anno 1997


Nel bacino minerario della SAAR a protezione dei diritti civili Pagina di destra



Testo pagina di destra

Per effetto del Trattato di Versailles del 1919, il bacino minerario della SAAR, reclamato sia dalla Francia che dalla Germania, alla scadenza di 15 anni avrebbe dovuto auto determinare con un plebiscito di appartenere ad una delle due nazioni, oppure di costituirsi in regione autonoma. Avvicinandosi la data fissata per la consultazione popolare, la Società delle Nazioni fece affluire nella SAAR il primo Corpo di Polizia costituito da più Stati. Esso era composto da 1.500 inglesi, 250 olandesi, 250 svedesi e 1.300 italiani, rappresentati da Carabinieri e Granatieri. Ai militari dell'Arma venne assegnato il controllo di 81 dei 320 seggi elettorali. Il plebiscito si svolse il 13 gennaio 1935 nell'ordine più assoluto grazie alla presenza del Corpo di Polizia Internazionale. Dopo la proclamazione dei risultati, favorevoli ai filogermanici e dopo aver protetto l'ésodo delle popolazioni deluse dall'esito della consultazione, i Carabinieri ripartirono da Sulzbach alla volta dell'Italia il 26 febbraio successivo, elogiati per il loro contributo alla causa dell'ordine e della pace.