Menu
Mostra menu

Calendario storico

Anno 1997


A Creta per pacificare gli animi e per costruire la Gendarmeria locale Pagina di destra


Testo pagina di destra

L'isola di Creta si trovò alla fine del secolo scorso al Centro di conflitti etnici e religiosi, oltre che per interessi militari e marittimi per la sua privilegiata posizione nel Mediterraneo orientale. Dominio turco dal 1669, popolazione di parte cristiano ortodossa aspirava all'unione con la Grecia. Una sanguinosa rivolta scoppiata nel 1895 portà ad una serie di massacri fra cristiani e musulmani, tali da indurre l'autorità turca a consentire l'intervento delle Potenze europee per ristabilire l'ordine nell'isola. L'Italia vi partecipò, a partire dal 1897, con un contingente di Carabinieri guidati dal capitano Federico Craveri, cui successero i capitani Balduino Caprini ed Eugenio Monaco.
L'azione moderatrice dei Carabinieri destò l'ammirazione generale, al punto che al capitano Craveri venne affidato l'incarico di organizzare la Gendarmeria Cretese sul modello ordinativo dell'Arma dei Carabinieri.
La missione si concluse nel 1906, dopo che a Creta era stato ristabilito definitivamente l'ordine.