Menu
Mostra menu
  • >
  • Editoria
    >
  • Calendario Storico
    >
  • Il Calendario
    >
  • Anni 1999-1990
    >
  • 1993
    >

Calendario storico

Anno 1993



Pagina sx. mese novembre 1993 Pagina dx. mese novembre 1993




Il Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord è suddiviso, per quanto attiene al compartimento giuridico e di polizia, in tre grandi aree: Inghilterra e Galles, Scozia, Irlanda del Nord. La suddivisione è talmente netta, per cui ogni sistema di polizia è indipendente l'uno dall'altro, al punto che un poliziotto di Londra viene considerato di Edimburgo un semplice cittadino. La sfera anglo-gallese è suddivisa in 43 zone di polizia, ognuna corrispondente ad una Contea o ad un gruppo di Contee, tutte congiunte a livello di responsabilità politica all'Home Secretary (Ministero dell'Interno), da cui peraltro non dipendono, ad eccezione della Metropolitan Police di Londra. Le 43 polizie dell'Inghilterra e del Galles, tutte civili, sono raggruppate in 9 Regioni, che non hanno però funzioni di comandi superiori, avendo compiti di vere e proprie strutture consortili. Il loro organico è di oltre 190.000 unità tra personale di polizia ed altri dipendenti. Il sistema di polizia scozzese, pur avendo caratteristiche del tutto simili a quello anglo-gallese, è da questo completamente distinto sul piano dell'autonomia e delle specifiche responsabilità operative. Esso è suddiviso in 8 forze di polizia, con un organico composto da 13.500 poliziotti e 7.000 civili. Anche l'Irlanda del Nord ha un comparto sicurezza ispirato a quello anglo-gallese; strutturato in un'unica forza, la "Royal Ulster Constabulary", esso dipende dal Ministero degli Affari Irlandesi e dispone di una forza di poco superiore alle 8.000 unità. A differenza delle altre polizie del Regno Unito, il R.U.C. è l'unico ad essere sempre armato.