Menu
Mostra menu

Calendario storico

Anno 1984



Pagina di sinistra Pagina di destra


Testo pagina di sinistra

La Legione Carabinieri di Bari (la 9^) venne costituita il 10 luglio 1861, con le Divisioni di Bari e di Lecce (Terra d'Otranto), alle quali si aggiunse nel 1864 quella di Foggia. Fu una delle Legioni meridionali più attivamente impegnata nella cruenta lotta al brigantaggio, condotta su di un fronte molto esteso, sino a toccare nel 1868, con l'assorbimento della soppressa Legione di Chieti, i confini delle Marche. Alla sua storia sono legate le gesta leggendarie del cap. Chiaffredo Bergia, Medaglia d'Oro al Valor Militare. Lo scompartimento della Legione di Bari raggiunse la massima ampiezza territoriale nel 1877 allorché, ceduto l'Abruzzo e la provincia di Foggia alla nuova Legione di Roma, incorporò i territori della soppressa Legione di Catanzaro, estendendo così la sua competenza sulla Puglia, la Basilicata e la Calabria. Tale scompartimento durò Fino al 1917, anno in cui le furono lasciate le sole province pugliesi con l'aggiunta della Divisione molisana di Campobasso, appartenuta alternativamente Fino al 1944 alle Legioni di Bari e di Chieti. Nei 1923 la Compagnia di Taranto fu elevata a Divisione, come avvenne per quella di Brindisi nel 1929, quando la Legione pugliese si arricchì anche della Divisione di Matera (Basilicata), il cui territorio venne poi restituito nel 1951 alla ripristinata Legione di Salerno. Attualmente dipendono dalla Legione di Bari il Gruppo dei capoluogo e quelli di Brindisi, Lecce, Taranto e Foggia.

Testo pagina di destra

La Basilicata è la terza regione italiana a non avere una propria Legione Carabinieri. Definita l'organizzazione nazionale dell'Arma nel 1861, essa venne assegnata ? come territorio della Divisione di Potenza ? alla Legione di Salerno. L'altro capoluogo lucano, Matera, era compreso nel territorio della Compagnia esterna della Divisione, come sede di Luogotenenza. La storia dei comandi Carabinieri della Basilicata s'intreccia con quella delle Legioni di Salerno, Bari e Catanzaro, alle quali appartenne alternativamente seguendo l'assestamento territoriale dell'Arma nelle province meridionali. Infatti, nel 1868 la Basilicata passò alla Legione di Catanzaro, nel 1877 a quella di Bari, nel 19 17 ancora a quella di Catanzaro, quindi alla Legione di Salerno nel 1919, articolandosi due anni dopo nella Divisione di Potenza interna e Potenza esterna. Nel 1927 il territorio lucano venne diviso con l'assegnazione della Divisione di Potenza alla Legione di Catanzaro e della Compagnia di Matera alla Legione di Bari. Matera era divenuta sede di comando di Compagnia nel 1880; venne poi elevata a sede di Divisione nel 1929. Occorre arrivare al dopoguerra per ritrovare la regione lucana riunita sotto una sola Legione: infatti nel 1951, ricostituita la Legione di Salerno, questa fu riorganizzata sulla base del primitivo ordinamento del 1861, comprendente le Divisioni, ora Gruppi, di Potenza e Matera.