Menu
Mostra menu

Calendario storico

Anno 1984



Pagina di sinistra Pagina di destra



Testo pagina di sinistra

Parte integrante dello Stato pontificio fino alla conquista da parte dell'Armata piemontese, avvenuta nel 1860, le Marche proclamarono la loro annessione al Piemonte con il plebiscito dei novembre dello stesso anno. I Carabinieri piemontesi, che erano rimasti nella regione dopo avere attivamente partecipato alla sua conquista, costituirono il nucleo originario della Legione di Ancona (la 13^), che iniziò la sua attività il 10 giugno 1861, comprendendo le Divisioni di Ancona, Macerata e quella umbra di Perugia. Soppressa con decreto dei 15 novembre 1865, essa venne ripristinata nel 1885, con una lunga fascia territoriale, che comprendeva le Marche, l'Abruzzo, il Molise e la provincia pugliese di Foggia. Pertanto le sue Divisioni furono quelle di Ancona, Macerata, Chieti e Foggia, alle quali si aggiunsero Campobasso nel 1907, Ascoli Piceno, Pesaro e Teramo nel 1916 e L'Aquila l'anno successivo. Fra il 1917 e il 1944 la Legione di Ancona assunse e cedette più volte i territori dell'Abruzzo e dell'Umbria, estendendo per breve tempo la sua giurisdizione anche sulla Divisione di Forlì e quindi sulla Romagna meridionale. Soltanto nel dopoguerra la regione marchigiana è venuta a coincidere con lo scompartimento della Legione di Ancona, attualmente articolata sui Gruppi di Ancona, Pesaro, Macerata e Ascoli Piceno.

Testo pagina di destra

Il Corpo dei Carabinieri, che aveva partecipato alla campagna militare per l'annessione dell'Umbria al Regno sardo, distinguendosi nei combattimenti per la conquista di Perugia (14 settembre 1860), organizzò subito in quella regione una propria rete di comandi. Nel 1861, dopo l'istituzione delle Legioni in ambito nazionale, il territorio umbro fu compreso nella giurisdizione della Legione 13^ (Ancona), con un comando di Divisione a Perugia. L'assestamento militare-amministrativo dei giovane Stato italiano determinò nel 1865 l'assegnazione di tale Divisione alla Legione 6^ (Firenze) e successivamente alla Legione di Roma, quando questa venne costituita nel 1874. Per circa cinquant'anni la sua dipendenza fu più volte variata fra le Legioni di Firenze e di Roma, per tornare nel 1919 alla sua originaria appartenenza alla Legione di Ancona. Creata il 12 maggio 1927, la Legione Carabinieri di Perugia ebbe competenza territoriale sulla provincia omonima e su quelle di Terni, L'Aquila, Rieti e Arezzo. La sua esistenza fu però brevissima, in quanto venne soppressa il 14 novembre 1929 e il suo territorio ripartito fra le Legioni di Firenze e Lazio. La sua definitiva ricostituzione risale al 15 settembre 1957, con la stessa giurisdizione attuale, comprendente l'intera Umbria con i Gruppi di Perugia e Terni.