Menu
Mostra menu

Calendario storico

Anno 1982



Foto varie di Carabinieri a Costantinopoli Carabinieri in grande uniforme ridotta con mantello per le strade di Costantinopoli


A poco più di 20 anni dalla missione nell'isola di Creta, un altro importante incarico venne affidato ai Carabinieri nel difficile scacchiere del Medio Oriente. Per effetto del trattato di Sèvres con la Turchia, infatti, le potenze vincitrici del primo conflitto mondiale inviarono a Costantinopoli reparti delle proprie Gendarmerie per svolgere attività di vigilanza e di controllo in quell'importante città ottomana, chiave di volta di un delicato equilibrio politico-militare, e per affiancare la Gendarmeria locale nella difficile opera di ristrutturazione.
Il Distaccamento di Carabinieri inviato dall'Italia era costituito da 4 ufficiali e 150 tra sottufficiali e militari di truppa, al comando del colonnello Balduino Caprini, cui venne attribuita la carica di Presidente del "Comitato di Polizia Interalleata".
L'azione dei militari dell'Arma, iniziata a febbraio 1919, ebbe termine dopo quattro anni, nel 1923.