Menu
Mostra menu

Calendario storico

Anno 1981


Pagina di sinistra Ufficiale in grande uniforme a piedi e Ufficiale a cavallo. Mese di Agosto.



Testo pagina di sinistra

In Sicilia, come nelle province di Terraferma dei Regno delle Due Sicilie, prestavano servizio di pubblica sicurezza reparti della Gendarmeria borbonica. Dopo la liberazione dell'isola da parte di Garibaldi e la nomina di costui a "Dittatore e Comandante in capo le forze nazionali in Sicilia", su proposta del Segretario di Stato Luigi La Porta, che sollecitava la creazione di un Corpo di Carabinieri "puro ed onorato organo di un'autorità che sorretta dal popolo deve poter essere salvaguardia a tutela dei popolo", il 14 luglio 1860 venne costituito un "Corpo di Carabinieri in Sicilia", divenuto nell'ottobre dello stesso anno "Carabinieri Reali di Sicilia", coesistenti nell'isola con quelli piemontesi, arrivati dopo il plebiscito di annessione della Sicilia al Regno Sardo. Ragioni di organicità di servizio indussero le autorità governative alla unificazione dei due Corpi, che avvenne il 29 dicembre 1860, per cui fu costituito un "Comando Generale dei Carabinieri Reali in Sicilia".