Menu
Mostra menu

Immagine descritta nella pagina



A Bughelan (Libia occidentale), durante un grave incendio scoppiato nella scuderia di quella stazione dei Reali Carabinieri, il vice-brigadiere Giuseppe Melis si lanciava imperterrito tra le fiamme per tentare il salvataggio dei cavalli. Dopo averne portati al sicuro tre, ritornava, pur già gravemente ustionato, tra le fiamme per salvare gli altri, ma cadeva al suolo, privo di sensi. Riavutosi, non si preoccupava che di segnalare l'accaduto ai superiori. L'eroico sottufficiale decedeva nello stesso giorno sopportando stoicamente atroci sofferenze, e soltanto dispiacente di non aver potuto salvare dal fuoco tutti i quadrupedi.

(Da "La Tribuna Illustrata" del 4 dicembre 1938)