Menu
Mostra menu

Immagine descritta nella didascalia sottostante




L'assassinio del Re. La sera della domenica 29 luglio 1900, a Monza la palla assassina d'uno scellerato feriva mortalmente al cuore S.M. Umberto I. Il regicida, tale Gaetano Bresci, è stato prontamente arrestato dai carabinieri che lo hanno sottratto al furore popolare. Tre volte la mano assassina si era levata contro ii Re buono: la prima volta a Napoli, il 17 novembre 1878, la seconda volta a Roma, il 22 aprile 1897, mentre si recava alle Capannelle, la terza volta purtroppo la mano nefanda andò a segno.

(Dal "Corriere Illustrato della Domenica" del 5 agosto 1900)