Menu
Mostra menu

Immagine descritta nella didascalia sottostante




I carabinieri sono riusciti a togliere dalla Calabria l'incubo di un brigante autore di delitti, furti e rapine. Domenico Lombardo. Il medico di Rizziconi, paese natale del bandito, aveva ricevuto una lettera che gli intimava di versare una certa somma. Avvertiti i carabinieri, si recò sul luogo dell'appuntamento con il maresciallo Boeri e i carabinieri Greco e Procopio. Chiamato a nome, il Lombardo prese a sparare all'impazzata, ma fu raggiunto dal colpo di un carabiniere e cadde morto.

(Da "La Domenica del Corriere" del 31 agosto 1902)