Menu
Mostra menu


Immagine descritta nella didascalia sottostante


La tragica scena si svolse, giorni sono, a un'altezza di circa trenta metri dal suolo, sul cornicione della chiesa della Maddalena a Messina. Un certo Andrea Raffone, padre di sette figli, salito fin lassù, si slanciava nel vuoto con l'intenzione di suicidarsi; ma un gancio sporgente dallo stesso cornicione lo trattenne conficcandoglisi nei pantaloni. Alle grida della gente che passava due operai salirono sul cornicione e afferrarono il disgraziato tentando di tirarlo su; ma i loro sforzi riuscirono inutili, e il Raffone sarebbe precipitato giù se un coraggioso carabiniere, Cesare Perancini, non si fosse slanciato al salvataggio. In mezzo alla più viva ansietà della gente che assisteva interrorita allo svolgimento di quella drammatica scena, il bravo carabiniere, rischiando la propria vita, riuscì a trarre in salvo il poveraccio.

(Da "La Tribuna Illustrata" del 12 dicembre 1897)