Menu
Mostra menu

Immagine descritta nella didascalia sottostante




Il processo di Frosinone. Le peripezie di questo dramma giudiziario, per i suoi clamorosi e drammatici incidenti, hanno interessato ogni borgata d'Italia. I due accusati hanno adottato il sistema di difesa di buttarsi reciprocamente l'un sull'altro la colpa di tutto, e cioè della morte per veleno del primo marito di Penelope Menghini e dell'assassinio del D'Ottavi con cui ella conduceva una tresca. Onde, fra marito e moglie, succedettero delle scene terribili in aula, richiedendo ripetutamente la decisa azione dei carabinieri.

(Da " La Tribuna Illustrata " del 2 settembre 1894)