Menu
Mostra menu

Immagine descritta nella didascalia sottostante




I carabinieri di Acicastello furono informati che si stava preparando una rapina ai danni di due fratelli che avevano riscosso una forte somma di denaro. Il tenente Remus con altri carabinieri si appostò in un fienile; la sera arrivarono otto briganti. Quando uno dei due fratelli minacciati cercò di uscire per dare il segnale, i briganti spararono e il contadino rimase ucciso. Accorsi i carabinieri, si ingaggiò una lotta corpo a corpo. Quattro banditi rimasero uccisi, uno fu raccolto moribondo, gli altri tre si arresero. Il giorno seguente la folla seguì i carabinieri al cascinale. e malgrado lo spettacolo terribile, rivolse calorosi applausi ai coraggiosi tutori della legge,

(Da "La Tribuna Illustrata" del 19 maggio 1895)