Menu
Mostra menu
I CORAZZIERI
I compiti: rappresentanza e protezione

Il Reggimento Corazzieri espleta i compiti di: 

  • rappresentanza, guardia e scorta d’onore del Presidente della Repubblica, polizia militare e altri servizi militari; 
  • protezione diretta e immediata del Presidente della Repubblica, della sua famiglia e delle autorità e personalità estere sue ospiti, all’interno del Palazzo del Quirinale; 
  • concorso agli altri servizi di protezione e sicurezza con le unità delle altre Forze di Polizia che ne hanno specifica funzione; 
  • protezione, vigilanza e presidio interno di polizia nel palazzo del Quirinale;
  • guardia e scorta d’onore del Presidente del Senato quando esercita le funzioni del Presidente della Repubblica a norma dell’art. 86, primo comma, della Costituzione. 

Inoltre, quale unità speciale e parte integrante dell’Arma dei Carabinieri, il Reggimento adempie ai servizi militari e di tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica previsti dalle leggi vigenti e dai regolamenti dell’Arma.

I servizi di rappresentanza, per i quali il Reggimento Corazzieri è maggiormente conosciuto, sono caratterizzati dalla “flessibilità” nelle modalità esecutive che vengono definite di volta in volta, in ragione della natura e dell’importanza dell’evento, tenendo conto delle esigenze di protocollo e di cerimoniale, frutto di prassi consolidate, peraltro analoghe a quelle di molti altri paesi con ordinamenti, cultura e tradizioni similari a quello italiano. 

I servizi di rappresentanza svolti dal Reggimento Corazzieri comprendono:

  • servizi a piedi;
  • schieramenti a cavallo;
  • scorte in motocicletta;
  • scorte a cavallo.

Inoltre il Reggimento Corazzieri assolve ai quotidiani servizi di rappresentanza all’interno del Palazzo del Quirinale e nelle sedi in cui sia prevista la presenza in forma ufficiale del Capo dello Stato.

I compiti di vigilanza e sicurezza all’interno del Palazzo del Quirinale sono attribuiti, in via esclusiva, al Reggimento Corazzieri che provvede alla pianificazione, all’organizzazione e all’esecuzione dei relativi servizi secondo una direttiva emanata dalla Sovraintendenza Centrale dei Servizi di Sicurezza della Presidenza della Repubblica.

I servizi di protezione sono affidati prevalentemente al Reparto di Sicurezza, istituito nel 1990 per volontà dell’allora Presidente della Repubblica Francesco Cossiga.

Questa articolazione è costituita da militari che vengono sottoposti ad un ciclo specifico di addestramento che li porta a conseguire molteplici specializzazioni (tiratore scelto, guardia del corpo, artificiere …) al fine di conferirle una spiccata capacità operativa autonoma, rafforzata anche dalla presenza – unica realtà dell’Arma con tale caratteristica – di una componente proveniente dal Gruppo Intervento Speciale dei Carabinieri.

Presso il Palazzo del Quirinale i Corazzieri assicurano, in particolare:

  • la protezione del Presidente della Repubblica e di eventuali Autorità e ospiti;
  • la vigilanza, la protezione e la sicurezza in occasione di visite di Stato, visite ufficiali e udienze;
  • la vigilanza nelle aree interne più sensibili;
  • l’ispezione e la bonifica, mediante appositi apparati, di posta, pacchi e plichi;
  • le predisposizioni tecnologiche e le misure di difesa passiva;
  • il controllo e la gestione del sistema di videosorveglianza;
  • le funzioni di presidio interno di polizia;
  • i compiti informativi connessi con le esigenze del Segretariato Generale della Presidenza della Repubblica.